menu di scelta rapida

Enterprise Europe Network

ITALIA | Calabria

torna al menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

News

Avviso “Sostegno alle imprese femminili”- Regione Calabria

La Regione Calabria, con il presente Avviso, intende promuovere l’adozione e l’utilizzazione di nuove tecnologie nelle piccole imprese per favorire l’introduzione di innovazione nei processi produttivi e nell’erogazione di servizi al fine di incrementarne la produttività. Il sostegno alla diffusione dell’innovazione presso il sistema produttivo, specialmente alle imprese di più piccola dimensione, meno reattive nell’introduzione di innovazioni, consente una maggiore adattabilità alle dinamiche di mercato (flessibilità, rapidità e sviluppo di network).

 

Più specificamente, attraverso l’Avviso, la Regione si propone di sostenere la creazione e lo sviluppo di imprese femminili che presentino progetti caratterizzati da elementi di innovatività, promuovendo la creatività e la valorizzazione del capitale umano femminile.

 

Beneficiari

Possono presentare domanda a valere sul presente Avviso le Piccole imprese femminili, per come definite in allegato 1 al Reg. 651/2014 ed al par. 1.5 comma 1, non costituite al momento della presentazione della domanda, i cui soggetti proponenti si impegnano alla costituzione di un’impresa rientrante nella definizione di piccola impresa di cui al precedente comma 1 entro 30 giorni dalla concessione dell’aiuto.

Nel caso in cui la domanda sia presentata per l’avvio di una attività di lavoro autonomo, ai fini della costituzione dell’impresa si farà riferimento alla data di apertura della partita IVA e della registrazione alla CCIAA di riferimento ove ne ricorrano le condizioni.

 

Forma e intensità del contributo

Gli aiuti sono concessi nella forma di contributo in conto capitale sulla base di una procedura valutativa a sportello. Gli aiuti sono concessi in conformità con le disposizioni di cui all’Art. 22 del Reg. 651/2014. Il presente avviso esclude il pagamento dell’aiuto a favore di un'impresa destinataria di un ordine di recupero pendente per effetto di una precedente decisione della Commissione che dichiara un aiuto illegale e incompatibile con il mercato interno.

L’intensità dell’aiuto concedibile, in relazione alle spese ammissibili di cui al comma 1 del par. 3.4, è pari all’80%. L’importo massimo di aiuto concedibile è pari a € 400.000.

 

Fonte: 

 

Una PMI belga che dà una seconda vita alle batterie usate dei veicoli elettrici è alla ricerca di partner nella catena del valore delle batterie di seconda vita, per la fornitura di batterie, la produzione e l'assemblaggio per la cooperazione tecnica e i

Cod. Profilo: TOBE20220428039 Una start-up belga nel settore dell'accumulo di energia stazionaria di seconda vita ha sviluppato un software proprietario per l'analisi avanzata delle batterie per monitorare e ottimizzare i sistemi di accumulo di energia a batteria di seconda vita e prevederne il degrado durante il funzionamento. L'azienda è alla ricerca di partner nella catena del valore delle batterie, nella fornitura di batterie automobilistiche smontate/testate, di assemblatori ...

ISCRIVITI O ACCEDI

Ricevi gli aggiornamenti periodici dal desk Enterprise Europe Network di Unioncamere Calabria.

Iscriviti

Se hai già un account accedi:

Se eri già iscritto alla newsletter ma non hai nome utente e password recupera il tuo account.