menu di scelta rapida

Enterprise Europe Network

ITALIA | Calabria

torna al menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

News

Consultazione europea “Valutazione delle indicazioni geografiche e delle specialità tradizionali garantite protette nell'UE”

La Commissione ha avviato una consultazione pubblica e chiede un feedback sulle indicazioni geografiche (IG) e le specialità tradizionali garantite (STG), entrambe parte delle politiche in materia di qualità dell’UE.

Questa consultazione pubblica si rivolge al grande pubblico e alle parti interessate quali produttori, trasformatori, autorità nazionali e ricercatori. L’obiettivo è raccogliere feedback sulla comprensione e percezione dei regimi di qualità dell’UE. La consultazione pubblica è disponibile in tutte le lingue ufficiali dell’UE ed è aperta per un periodo di 12 settimane.

Le IG sono denominazioni protette di prodotti che hanno un legame speciale con la loro origine geografica. Esistono tre tipi di IG (denominazione di origine protetta (DOP), indicazione geografica protetta (IGP) e indicazione geografica (IG)), a seconda del tipo di prodotto e della forza del legame con la loro regione di origine. La designazione STG evidenzia invece l’aspetto tradizionale del prodotto, come il modo in cui è realizzato o la sua composizione, senza che sia collegato ad una specifica area geografica.

I partecipanti alla consultazione pubblica avranno la possibilità di esprimere il proprio parere sulla performance dei sistemi e su come migliorare l’efficienza e semplificare le procedure dei regimi di qualità dell’UE. Ciò include la registrazione di un nome, le modifiche alle specifiche del prodotto e la cancellazione di un nome registrato.

La consultazione pubblica fa parte di una valutazione generale dei regimi di qualità dell’UE. La valutazione stabilirà quanto siano efficaci, efficienti, pertinenti e coerenti questi sistemi.

 

Contesto

Le tre diverse tipologie di IG includono:

  • La denominazione di origine protetta (DOP) può essere denominazione di vini e prodotti agroalimentari. Per essere riconosciuto come DOP, ogni parte del processo di produzione, trasformazione e preparazione del prodotto deve avvenire in una regione specifica.
  • L’indicazione geografica protetta (IGP) può anch’essa essere denominazione di vini e prodotti agricoli e alimentari. Tuttavia, le IGP possono essere riconosciute se almeno una delle fasi della produzione, trasformazione o preparazione ha luogo nella regione.
  • Le IG per le bevande spiritose e i vini aromatizzati possono essere riconosciute solo se almeno una delle fasi di distillazione o preparazione è eseguita nella regione. Tuttavia, gli ingredienti grezzi non devono provenire obbligatoriamente da quella regione.

Le STG – che indicano prodotti tradizionali – possono applicarsi solo ai nomi di prodotti agricoli e alimentari.

Tutti e quattro gli regimi proteggono la denominazione dalla falsificazione e dall’uso improprio. Le IG appartengono al sistema di diritti di proprietà intellettuale dell’UE, essendo legalmente protette dall’imitazione e dall’abuso all’interno dell’UE e nei paesi extra-UE in cui una protezione specifica si applica attraverso un accordo o un’applicazione diretta da parte del titolare del diritto.

 

Si invitano, le parti interessate a rispondere a questa breve indagine e a trasmettere, entro il prossimo 15.12.2019, al seguente indirizzo e-mail bridge@unioncamere-calabria.it, il questionario allegato, debitamente compilato, prestando particolare attenzione ai campi obbligatori (contrassegnati con un *). 

 

 

  • Allegato:
  1. Introduzione
  2. Questionario 

 

 

Per ulteriori informazioni è possibile contattare:

Unioncamere Calabria, dott.sse Porzia Benedetto e Irene Lupis

Tel. 096851481

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi gli aggiornamenti periodici dal desk Enterprise Europe Network di Unioncamere Calabria.

Per iscriverti alla newsletter ed al servizio di alerting informativo:

Iscriviti